San Siro, verso il GP Italia ed il Premio d’Estate: Murzabayev su Clock Tower. Le ultime news

Qualche giorno fa abbiamo anticipato delle mosse dei tedeschi che caleranno ancora una volta su San Siro per il Gran Premio d’Italia Listed sui 2400 metri quale rivincita o conferma del Derby Italiano G2, e per il Premio d’Estate memorial Arturo Brambilla, Listed sui 1600 metri, rivincita del Premio Parioli G3.

ESTATE RIVINCITA PARIOLI: Sarà una corsa abbastanza affollata. Da Pisa hanno aderito Cristiana Brivio ed Endo Botti che proporranno Interstellar (Zoffany) e Mr Darcy (Fa Ul Sciur), quest’ultimo avrà in sella probabilmente Alessio Satta. Interessante il tentativo di Dark Defence (National Defence) che accorcia di nuovo sul miglio, e lo farà per Pierantonio Convertino e con Pasquale Borrelli a bordo. Luciano Vitabile proporrà in pista l’interessantissimo Clock Tower (Ten Sovereigns) per Stefano Pugliese, e sarà montato da Bauyrzhan Murzabayev. Diego Dettori proporrà Ocean Baroque (Caravaggio) con Tore Sulas. Da Cenaia in arrivo Master (Territories), Fly By Fly (Dark Angel) con Mario Sanna e forse Lancieri (Le Vie Infinite), ma sono nomi probabili. Antonio Marcialis proporrà King Of The Waves (Shalaa) che avrà in sella Andrea Mezzatesta. Altri nomi a seguire e possibili altri inserimenti. Dalla Germania conferme sono arrivate per Iron Man (Tai Chi) per Sarah Steinberg ed i colori di Gestüt Hachtsee, vincitore al debutto a Colonia, e poi ottavo nelle 2000 Ghinee tedesche. Al via dovrebbe esserci anche Nakota (Lord Of England), vincitore di una corsa nel 2024 nelle Preis vom #SubiStable-rennstall-suborics.de di Colonia, per la Stall MarcRuehl ed il training di Yasmin Almenräder, con in sella Anna van den Troost. Attesa per i nostri. No Melfi, a riposo, e no neanche Maturlo, esportato in Francia.

Spazio pubblicitario

RIVINCITA DERBY NEL GP ITALIA: Intanto nel Gran Premio d’Italia, Listed sui 2400 metri, si sa che si rivedrà all’opera The Tweed (Albert Dock) per Raffaele Biondi e con Tore Sulas in sella, quinto nel Derby. Dal summit di Capannelle si rivedrà anche Caos Calmo (Affaire Solitaire), terzo nella Classicissima romana. Da Cenaia possibile anche un altro inserimento. Ci sarà anche Nightliner (Tai Chi), che ha dovuto saltare il Nastro Azzurro in quanto castrone, avrà in sella Dario Di Tocco per Diego Dettori. Da Bellinzago per Luciano Vitabile dovrebbero arrivare Puente Romano (Sea The Moon) e anche forse Billy Jango (Buratino). Riserve ancora da sciogliere completamente, ma su uno dei due salirà Andrea Mezzatesta. Al via dovrebbe esserci anche Amonet (Faydhan) per Marco Gonnelli con Fabio Branca in sella. Possibile The Broker (Kessaar), ma su quest’ultimo non sono state sciolte ancora tutte le riserve.

Dei tedeschi si sa che, al netto di variazioni ultime, arriveranno in 4: Andreas Wöhler, per il Stiftung Gestüt Fährhof, invierà il tre anni Queimados (Sea The Stars) che dunque non correrà le Union Rennen G2 di Colonia, trial per il Derby tedesco, ma sarà a Milano con in sella Eduardo Pedroza. Al debutto è arrivato secondo a Düsseldorf, poi non si è ripetuto in Listed. Al via San Siro ci sarà anche il portacolori del Park Wiedinger Flamingo Moon (Sea The Moon) allenato da Peter Schiergen, che aveva debuttato bene ad Hannover vincendo ma non ha superato l’esame trial del Derby tedesco a Düsseldorf arrivando dietro a Queimados. Più sotto il video. A San Siro sarà accompagnato dal compagno di scuderia e di allenamenti Quantum Memories (Destino), ancora maiden. Uno dei due sarà montato da Bauyrzhan Murzabayev, l’altro forse da Rene Piechulek. A Milano è atteso anche Larios (Brametot) per Uwe Aisch ed il training di Markus Klug, vincitore di recente a Lipsia il Preis der Leipziger Messe con in sella Concetto Santangelo.

Venerdì mattina entro le 9.30 la dichiarazione dei partenti.

By Gabriele Candi

Related Posts