San Siro, i partenti di Gardone e Seregno. Nomellina c’è con Sergio Urru

Nomellina (Sea The Moon) è una delle cavalle più interessanti nel panorama con vista Classica della stagione 2024. Al momento è una delle favorite di un ideale antepost del Regina Elena G3 a Capannelle ed il suo nome è rimbalzato alle cronache di recente, nel paragone con Bresciana che proprio qualche giorno fa si è resa autrice di brillante performance. Adesso è arrivato il momento di svelare la livrea di Nomellina, spesso al centro di molte attenzioni nel 2023, e non solo per le sue vittorie ma soprattutto per le sue gesta in senso stretto in pista. Correrà il Premio Seregno Listed, trofeo Goffs Uk, in una giornata che proporrà anche il Gardone Super Condizionata in preparazione al Premio Parioli, il Premio Alberto Chantre per le prime sensazioni da Oaks, e il Guido Clerici come eliminatoria in vista del Derby.

Nella foto Nomellina, credit Giuseppe Galbiati.

La figlia di Sea The Moon e Nicotera (Roderic O’Connor) infatti si è distinta in corsa per una bella vittoria al debutto a Milano e poi un clamoroso secondo posto in condizionata alle spalle di Comfort Zone, poi sparita dai radar, in una sconfitta episodica. Ma proprio in quella Capannelle dove si corre il Regina Elena, vinse sulla pista in autunno ma rendendosi autrice di una importante deviazione in corsa e di un clamoroso caso discusso in camera di consiglio, che non ha portato conseguenze. Stessa cosa del resto accaduta nel Criterium Femminile, dove fece la retta in diagonale arrivando terza di Mysterious Shadow. Insomma, potenza allo stato puro ma energia da canalizzare e in questo rientro stagionale, oltre alla maturità richiesta, è stato ingaggiato Sergio Urru con la sua mano delicata per provare a domare le velleità dispersive della forte ma “pazza” saura di Riccardo Santini.

Ad affrontarla troverà Eternal Blossom (Cotai Glory), impressionante a Pisa, Fai Tu (Expert Eye), Princess Chizara (Cotai Glory), Sujaya (Helmet) e soprattutto Sioux Life (Sioux Nation), quarta di Dormello G2. 

Nel Gardone, come da anticipazioni, si rivede il campione del Berardelli G3 Master (Territories) chiamato a rendere 4 chili alla scala base. Tra gli avversari l’avvenente Interstellar (Zoffany), sbocciato in questo periodo, Spanish Rock (Phoenix Of Spain), importato per Eugenio Goldin da £12.500 ed ancora Barno, Maturlo, The Broker

In totale sono 59 partenti in 7 corse in programma a San Siro.

By Redazione

Related Posts