San Siro: Best of Lips vola sull’Ambrosiano. Caos piazze per una retrocessione. Il video

“Non ci sono santi”. Best Of Lips doveva essere, e Best Of Lips è stato. Luca Galbiati docet. La prima corsa di Gruppo dell’anno è stata subito catturata dai tedeschi che hanno dominato il contesto del Premio Ambrosiano G3 a San Siro, sui 2000 metri. Il cavallo della Stall Lintec, con in sella Hugo Boutin e per il training di Andreas Suborics, è tornato laddove aveva già fatto bene e cioè dalla la vittoria dello scorso anno nel Gran Premio di Milano e dopo il secondo posto nel Jockey Club alle spalle di Que Tempesta..

Al secondo posto è finita Wild Pansy (Siyouni), che è stata promossa al posto d’onore dopo la retrocessione di Mythico (Adlerflug) al sesto posto per aver danneggiato Flag’s Up (War Command), messo al quinto posto. Dunque al terzo posto il primo degli italiani Lord Sakay (Holy Roman Emperor), con quarto Acheso (Cracksman). Vedremo come verrà considerata ora questa corsa in termini di ratings internazionali, dato che contano i primi 4 arrivati e, per la retrocessione, Mythico non figura tra i primi. Curiosità su come sarà trattata.

Best Of Lips, rientrato con un secondo posto nel Grand Prix Aufgalopp (Listed Race) di Colonia, era alla quinta affermazione di gruppo della carriera. Allevato dalla famiglia Wildenstein, fu acquistato da foal alle Goffs.

Per Best Of Lips questa era la quinta affermazione in corse di Gruppo. Cavallo che era stimatissimo a tre anni, era uno dei più attesi del Derby tedesco che ha dovuto saltare causa infortunio. Tornato attivo nella stagione successiva si è confermato performer di livello. Qui sotto la ripresa frontale presa dal pc nel replay.

By Redazione

Related Posts