San Siro, -3 all’Ambrosiano. Ecco i probabili al via

Siamo concentrati ovviamente sulla prima giornata delle Classiche a Capannelle, ma sabato ci sarà un gustoso antipasto a San Siro con la prima pattern della stagione nel Premio Ambrosiano G3 sui 2000 metri.

Ad inizio settimana l’ufficio tecnico di San Siro ha pubblicato la lista dei rimasti e dei 20 iscritti, ben 5 sono stati cancellati. Non ci saranno infatti Sisfahan e See Hector, che erano due possibili. Tra gli assenti anche Tempesti e Goldenas, quest’ultimo dovrebbe correre il D’Alessio (ora Listed) a Capannelle il 19 Maggio prossimo.

Parliamo dei presenti: L’Italia sarà rappresentato da quello che è al momento considerato il miglior cavallo italiano: Flag’s Up (War Command), rientrato con uno sparo a Roma, sarà a San Siro con in sella Mario Sanna. Con lui, tra gli italiani, ci potrebbe essere anche Acheso (Cracksman), che sta vivendo un momento di forma scintillante. Le corse approssimativamente inizieranno alle 15.30. Tra gli italiani ci saranno anche Rainmaker e Lord Sakai.

Notizia sponsorizzata Goffs

La news è sponsorizzata GOFFS, oggi il breeze Up a Doncaster, SEGUI IL LINK. Informazioni per logistica e per acquisti, Gianluca Di Castelnuovo 333 292 7168.

Secondo le nostre informazioni raccolte dalla redazione, al via ci saranno almeno 4 tedeschi capeggiati da Best Of Lips (The Gurkha), portacolori della Stall Lintec ed allenato da Andreas Suborics. Già secondo di Premio del Jockey Club G2 a San Siro, è rientrato con un secondo posto a Colonia nel Grand Prix Aufgalopp. Il video qui sotto

Tra gli altri al via dovrebbero esserci anche il solito habitué Aggenstein (Amaron) per Ralph Rohne, Merkur (Kingman) per la Stall Grafenberg ed il training di Waldemar Hickst, quarto di recente nel BSV Spezialtiefbau GmbH Preis von Dahlwitz di Hoppegarten, e Mythico (Adlerflug), allenato da Jean-Pierre Carvalho per la Stall TMB, che non corre dal terzo posto nel Wettstar.de 33. Preis der Deutschen Einheit G3 di Ottobre a Hoppegarten..

EDIT POST delle 13,00: Le ultime danno per certo l’arrivo della francese Wild Pansy (Siyouni) per Henry Alex Pantall e Godolphin, e non Aggenstein.

Sabato a Milano ci sarà anche il Premio BBAG, condizionata sui 1400 metri in pista dritta, dove si vedrà all’opera Nomellina (Sea The Moon) che ha deciso di provare questo summit saltando dunque il Regina Elena, come da nostre anticipazioni in altro articolo sul nostro sito.

By Gabriele Candi

Related Posts