Royal Ascot: Un fantino, un allenatore e una giubba da seguire. Le classifiche

FANTINO DA SEGUIRE – RYAN MOORE

La nostra classifica prende come range le ultime dieci edizioni ma in quella all time, dei Jockey più vincenti al Royal Ascot, comanda sempre il leggendario Lester Piggott con 116 vittorie davanti a Frankie Dettori a 81 con Ryan Lee Moore terzo a quota 79

Il tre volte Champion Jockey è il nostro fantino da seguire in questo Royal Ascot visto che non è mai sceso dalle 4 vittorie nel meeting negli ultimi 10 anni. Va da se che Ryanair ha un book di monte di spessore e in settimana ha dichiarato che Kyprios (Galileo) e Opera Singer (Justify) potrebbero essere le sue migliori chance. A dire la verità il return stake di Moore non è così eccezionale sul tracciato anche perché le quote sono spesso al ribasso (il jockey da seguire maggiormente sarebbe Jimbo Crowley con +13.31 return negli ultimi 5 anni), ma il jockey di Brighton si esalta al Royal Ascot e il più delle volte i giocatori escono dal meeting pensando “salvati dal soldato Ryan

ALLENATORE DA SEGUIRE- JOHN & THADY GOSDEN

Nella classifica all time dei trainer di Royal Ascot comanda Aidan O’Brien con 85 vittorie davanti a Sir Michael Stoute a 82, Sir Henry Cecil a 75 e John Gosden con 64. Ed è proprio quest’ultimo il nostro trainer da seguire per il meeting visto che il return stake di padre Aidan non è dei migliori. Sellando molti partecipanti e molti favoriti le statistiche per il giocatore potrebbero rilevarsi non convenienti anche se siamo (quasi) sicuri che il mago di Ballydoyle vincerà ancora una volta il titolo di Champion Trainer del meeting.

John & Thady Gosden non stanno attraversando un buon periodo di forma, anzi, ma giugno è sempre stato il suo mese e presenterà il materiale in ordine per l’appuntamento che conta come si può vedere dal grafico di tendenza degli ultimi 10 anni. L’uomo dal grande cappello ha tante entries e le sue stats all time sul tracciato parlano di un +5.13 di profitto. Big Hat Big Money

SCUDERIA DA SEGUIRE – SHEIKH MOHAMMED OBAID AL MAKTOUM

Naturalmente sia Coolmore che Godolphin (l’anno scorso incredibilmente a zero nella casella vittorie) avranno più chance ma consigliamo di seguire con massima attenzione la giubba gialla a palle nere che ad Ascot viaggia con un 17% di vittorie ma soprattutto con un +36,72 di return stake, il paradiso di ogni giocatore. Il book di questo Royal Ascot è molto interessante, da Rosallion nelle St James’s al supplementato Inisherin nella Commonwealth Cup e qualche cavallo finito nella nostra agenda che scopriremo con i nostri tips. Cash back with the yellow black

STALLONI

Galileo (Sadler’s Wells) comanda su tutto e su tutti ma, come si può notare dalla classifica degli ultimi 10 anni, la sua più grande creazione Frankel sta sfornando vittorie su vittorie negli ultimi anni. Nonostante Galileo sia ormai scomparso da tre anni si può ancora trovare il famoso nick con Danehill che ha generato appunto The Mighty Frankel?

La risposta è KYPRIOS alla caccia della sua seconda Gold Cup

By Perizio

Related Posts