Road to Derby Italiano: Iscritto Agate Road dagli States, è storia. Ecco gli altri

La strada verso il Derby è ufficialmente iniziata, ma in assoluta anteprima possiamo darvi quelli che sono i cavalli iscritti al Nastro Azzurro italiano in programma il 19 Maggio prossimo. Le iscrizioni si chiudono il 29 Aprile, lunedì, il giorno dopo le prime Classiche. Se però sugli italiani sappiamo già praticamente tutto, sugli stranieri abbiamo ancora qualcosa da scoprire.

La notizia più calda riguarda l’iscrizione di un cavallo americano: Mai era successo prima, a memoria d’uomo, che un cavallo allenato negli States fosse inserito nel nostro Derby. Si tratta di Agate Road (Quality Road), allenato dal top trainer americano Todd Pletcher e di proprietà della St Elias (dell’italo-americano Vincent Viola) e della Repole Stable riconducibile al famoso Mike Repole. Il magnate, anche lui di origini italiane, che come busimessman ha venduto la sua azienda alla Coca Cola (oltre 4 miliardi di dollari), è già proprietario di campioni quali Uncle Mo, Forte, Vino Rosso, tra i tanti, e, tra gli altri anche di Fierceness in corsa per il Kentucky Derby a cui dedicheremo uno speciale.

L’iscrizione di Agate Road al Derby Italiano è stata concretizzata grazie al grande amore di Mike Repole per l’Italia, la terra di origine della sua famiglia e all’intenso impegno di Paolo Romanelli della Ital-Cal Horse Management, che dalla serata degli Eclipse Awards a Palm Beach ha lavorato con Mike Repole e il suo Racing Manager Alex Solis Jr., per trovare un suo 3 anni possibilmente adatto al Derby Italiano. La scelta ha privilegiato Agate Road, adesso tutto il team Repole è concentrato sul Kentucky Derby, ma nelle prossime settimane oltre a Agate Road potrebbero esserci altre interessanti novità in proiezione Italian Racing.

Agate Road ha 2 vittorie e 3 piazzamenti in 7 corse, a 2 anni ha vinto le Pilgrim Stakes G2 in erba, quinto di Juvenile Turf G1 ancora in erba. Nel 2024 ha corso tre volte, secondo in Listed, secondo nelle Sam Davis G3 in dirt e non si è piazzato nel Louisiana Derby G2, ma ancora in sabbia. Se venisse in Italia sarebbe un bel colpo. La sua presenza evocherebbe il ricordo di Real Solution (Kitten’s Joy), americano di Ken e Sarah Ramsey allenato da Gianluca Bietolini che partì da favorito a 3/10 nel Derby, ma non si piazzò, salvo poi riprendersi la scena in America vincendo a ripetizione anche in G1.

Per il resto: Come da anticipazioni esclusive è stata confermata l’iscrizione di Sayedaty Sadaty (Anodin) per Andrew Balding. Iscritti anche Brave Call (Churchill) per Heather Main e Donald M Kerr. Royal Supremacy (Make Believe) ancora per Andrew Balding e Michael Blencowe ed ancora Bur Dubai (Night Of Thunder) per Kevin Philippart De Foy ed il colori del Green Team.

Nei prossimi giorni daremo conto degli altri stranieri iscritti, insieme agli italiani.

By Gabriele Candi

Related Posts