Meydan: Super Saturday in tono minore. C’è anche Sisfahan..

Il fu Super Saturday di Meydan, e cioè la giornata che preparava verso la notte più ricca del mondo, ha perso i pezzi. Più che super diremmo un sabato dubaiano, con tutti i suoi limiti e senza nomi altisonanti ad attirare l’attenzione.

Vittima di questo aspetto, decisamente sbagliato svilupparlo in 14 meetings, ed incastonato in un calendario sempre più fitto come un cestino di vimini, tra Pegasus in America, Saudi Cup in Arabia, Festival dell’Emiro in Qatar, il Carnival di Meydan ha perso notevolmente interesse nel corso degli ultimi anni. Vuoi per la logistica particolare, vuoi perché i veri campioni si preparano altrove, vuoi, soprattutto, perché di campioni veri ce ne sono pochi e certamente non si possono moltiplicare come pani e pesci, quello che vivremo sabato sarà in tono minore, come avviene ormai da qualche tempo.

Non ci sarà nemmeno l’astro nascente Kazako Kabirkhan (California Chrome) che, dopo la vittoria nel Al Maktoum Challenge Round 3 G1 ha deciso di “skippare” l’evento ed andare direttamente alla notte del 30 Marzo.

A proposito: L’antepost strizza l’occhio ai reduci della Saudi Cup e propone un market molto raccolto: Favorito Ushba Tesoro, già vincitore dello scorso anno e secondo recentemente a Riyadh, proposto a 9/4, poi nell’ordine Derma Sotogate (9/2), Saudi Crown (5/1), White Abarrio (6/1) ed appunto Kabirkhan (6/1), con Senor Buscador (8/1) e via via gli altri. 

Fatta la dovuta premessa, le migliori corse della serata sono 2: Il Dubai City Of Gold Sponsored By Emirates Airline G2 che prepara verso lo Sheema Classic, avrà tra i più attesi Simca Mille (Tamayuz) (ritirato oggi), acquistato dalla Wathnan Racing dell’Emiro del Qatar, decimo nell’Arc e sesto a Doha in G3, proverà a rifarsi una credibilità. Dei partecipanti ritroviamo anche un vecchio amico come Sisfahan (Isfahan), ottimo sesto nell’Arco. Nel 2022 lo abbiamo visto spesso in Italia vincendo il Premio del Jockey Club G2 e piazzandosi nel Tesio G3 di Tempesti.

L’ultimo trial per la Dubai World Cup sarà il Al Maktoum Classic Sponsored By Emirates Airline G2, ma qui di grossi calibri non ce n’è. Vediamo come si comporterà Clapton (Brethren), 5 anni di Chad Summers, che resta sul terzo posto dietro a Kabirkhan nel Challenge G1 di fine Gennaio.

Nel Nad Al Sheba Turf Sprint Sponsored By Emirates Airline G3 sui 1000 secchi, tra gli altri si rivede un’altra vecchia conoscenza del nostro galoppo quale Ponntos (Power), recentemente piazzato di G2 a Meydan.

IL CAMPO PARTENTI COMPLETO DELLA GIORNATA CLICCANDO SU QUESTO LINK.

By Redazione

Related Posts