Masaf: “Nel 2024 tempi pagamento premi ridotto del 10%”. Nel 2025 e 2026 ancora meno..

Qualche ora è fa è stato reso noto un interessante documento da parte del Dipartimento della sovranità alimentare e dell’ippica. 

In sostanza c’è un “aggiornamento per il Piano integrato di attività e organizzazione (Piao)”, un documento che ogni anno le PA con almeno 50 dipendenti sono tenute a rendere noti.

Tra le priorità politiche formulate per il triennio 2024-2026, come ribadito in altre occasioni, c’è anche la riforma degli obiettivi del settore ippico. Tra le varie iniziative proposte e gli obiettivi del 2024 c’è  la stabilizzazione del comparto attraverso la regolarizzazione dei flussi di pagamento”.

L’obiettivo è ridurre di almeno il 10% il tempo medio di pagamento dei premi pagati al traguardo rispetto al 2023: per il settore ippico sono messi a disposizione 155,8 milioni di euro. Come si legge nel documento pubblicato dal Dipartimento della sovranità alimentare e dell’ippica, l’obiettivo è poi di ridurre i tempi dei pagamenti del 20% nel 2025 e del 30% nel 2026.

Un altro obiettivo riguarda l’aumento dei “controlli antidoping su cavalli purosangue effettuati in allenamento rispetto al totale dei controlli antidoping del 2024, questi ultimi stabiliti in numero minimo pari a 3mila”. Anche in questo caso, l’incremento è espresso sempre in termini percentuali: per il 2024 si punta a un aumento di almeno il 15%, passando al 18% nel 2025 e al 20% nel 2026.

By Gabriele Candi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts