Francia: Puchkine a sopresa nel Jean Prat. Coronato il sogno di Alain Jathiere

Puchkine (Starspangledbanner), da supplementato, ha vinto a sorpresa (33/1) il Prix Jean Prat Gr1 davanti ad Havana Cigar (Havana Grey) e Beuvatier (Lope De Vega). Sesto Kikkuli (Kingman), il fratellino di Frankel. Una vittoria emozionale, per un cavallo allenato da Jean Claude Rouget (alla terza vittoria in questa corsa dopo Millkom nel 1994 e Zelzal nel 2016), assente dalle scuderie ormai da qualche settimana a causa di una battaglia con la sua salute. Prima vittoria per Ioritz Mendizabal in questa corsa che ha tentato anche un improvvido salto alla Dettori dopo la corsa.

Puchkine foto RP

La vittoria è molto importante anche per la storia delle corse francesi, con il proprietario “tri-fase” Alain Jathiere, attivo nel galoppo, ostacoli e trotto, grande appassionato, innamorato dei suoi cavalli riuscito nell’impresa di vincere il suo primo G1 in piano, peraltro con un cavallo allevato e dunque con doppia soddisfazione. Eppure nella stagione sembrava tutto andasse non propriamente bene. A partire da fine Maggio quando il suo Juntos Ganamos è caduto nel Grand Steeple-Chase di Parigi G1, a quello di Puchkine nelle Poule dove un violento temporale prima della corsa ha fatto cambiare forse le sorti della corsa, poi vinta da Metropolitan. Domenica la stella è tornata a brillare con il proprietario che ha detto: “Le corse si fanno per sperare di vincerle”. Una frase semplice, ma indicativa. “Non ero sicuro di supplementarlo ma poi ho accettato di farlo e già a metà corsa, quando Ioritz lo aveva saldamente in mano, pensavo di aver vinto. Correrà il De Gheest”.

By Orazio Marracci

Related Posts