Classifiche 2024: A metà corsa i leader tra fantini, allenatori e cavalli. I dati

Fare le Classifiche in Italia è sempre una operazione abbastanza complessa, con alcuni dati che rischiano di non essere pertinenti o giunti in ritardo sui sistemi informatici. Quello che vogliamo evidenziare in questo post è una fotografia, più o meno chiara, dei professionisti impegnati in questo primo semestre. Siamo solo a metà corsa, i cavalli entrano in dirittura come se fossimo al giro di boa. La retta della verità è quella del secondo semestre. Ma cosa dicono i numeri?

I FANTINI: La perenne voglia di vincere di Dario Di Tocco lo ha portato ad essere uno dei fantini garanzia di questo periodo storico. Per lui parlano 104 vittorie in questi primi 6 mesi, somme vinte prossime al milione di euro (siamo a €958.000), ed uno strike rate prossimo al 22%. Numeri altissimi per il fantino pisano che dopo il primo frustino d’oro conquistato nel 2023 è pronto a bissare, sempre Dario Vargiu permettendo, anche nel 2024. 

Dario Di Tocco

Dariuccio, il piccolo, a volte va sopra le righe, ma la voglia di vincere, la sana fame, la forte ambizione, ogni tanto ammettono divagazioni. Del resto ha imparato dal “caimano” Darione, il grande, inteso come Vargiu, che insegue e non molla mai. La stagione del jockey di Oristano è comunque positiva ed è sempre incollato alla testa della competizione come un gatto dagli artigli affilati. Per lui sono 83 vittorie, oltre il 16% di strike rate e circa €750.000 in somme vinte. 

Segue in terza posizione Mario Sanna che tra purosangue inglese, anglo arabi e psa, ha raggiunto quota 54 vittorie (i dati vanno aggiornati al doppio di Livorno di qualche sera fa). Conferma anche per Alessio Satta, stabilmente nei quartieri alti del nostro galoppo e oramai una certezza pronta a fare quel passetto in avanti in termini qualitativi. La sostanza c’è già, ora serve il colpo di reni per fare il colpo grosso. Non facile, ma i sacrifici ed il duro lavoro ripagano sempre. In termini di somme vinte un balzello in avanti è stato fatto da Salvatore Sulas, autore dell’ennesima stagione di rilievo in Italia. In termini di Classiche: Dario Di Tocco ha vinto il Parioli, Germano Marcelli il Regina Elena (42 vittorie in stagione), mentre Derby e Oaks sono andati a jockey stranieri come Andreas Starke e Silvestre De Sousa, a proposito di gatti. 

I dati provvisori dei fantini 2024 in Italia

ALLENATORI: La famigliona è ancora in testa a tutte le competizioni del genere. Stefano Botti da Cenaia guida la classifica a circa 80 vittorie (dati che vanno aggiustati all’ultima rilevazione utile) ed oltre €920.000 in somme vinte con uno strike rate del 16% circa, in lieve calo rispetto alle stagioni precedenti. Manca il colpo Classico per Stefano, sfiorato nelle Oaks, ma sempre eccellente con gli anziani di spessore ed il portabandiera della sua scuderia è indiscutibilmente Flag’s Up. Con i tre anni è andata discretamente (Sun Never Sets piazzata di Oaks, Caos Calmo piazzato di Derby), ma la linfa di ogni scuderia sono i giovanissimi e le premesse sono per ora eccellenti, vedi El Buitre e Hanting, per ora, sulla distanza. A ruota, in classifica per questi primi sei mesi, segue la Endo Botti Galoppo con la premiata ditta Endo & Cristiana che non fa sconti in termini di risultati e difatti sono arrivati con tutte le sezioni di scuderia tra giovanissimi, tre anni (soprattutto) e anziani. Per loro sono 69 vittorie (dati Hippoweb), strike rate alto del 18% circa, con somme vinte di €878.000. Spiccano in stagione la vittoria di Melfi nel Parioli, il piazzamento nel Regina Elena di Calle Almazora, l’esplosione di Estrosa per Max Allegri e tanti piccoli due anni pronti a stupire da qui in avanti. 

Stabile in terza posizione la Grizzetti Galoppo in autonomia con 37 vittorie e €315.000 in somme vinte, ma uno strike rate del 11%, che si può migliorare certamente, visto che il trainer di Viggiù qualcosa inventa sempre. Ottimo strike per Sebastiano Guerrieri con oltre 16%, ma il dato andrebbe condiviso con Melania Cascione che ha 7 vittorie (e 25% di strike) che vanno aggiunte alle 32 del “principal” con strike di media che si alza fino a quasi il 20%, un dato eccellente. La somma delle vittorie dunque vede la formazione siciliana balzare in terza posizione in classifica con portabandiera in Korisa, recente vincitrice del Primi Passi.  

A proposito di Sicilia che galoppa la top ten è completata da Vincenzo Caruso, un reuccio in regione, con 31 vittorie che vanno anche alimentate dalla divisione della sua scuderia su Roma. In Lombardia sta facendo cose eccellenti Luciano Vitabile, 29 vittorie, uno strike del 18.71% (dati sempre Hippoweb) ed oltre €208.000 in somme vinte, con qualche importante prospetto da coltivare. Completano la top ten anche Antonino Cannella (22 vittorie e 19%), Carmelo Bottone (18 vittorie e 22%) mentre in Sardegna Salvatore Muroni Jr con 18 affermazioni ed oltre €100.000 in somme vinte, capeggia i trainers sardi. Nella top ten inserimento eccellente anche per Danilo Pierdomenico che con pochi effettivi ha 20 vittorie ed un bottino di €134.000 in somme vinte. 

La top ten degli allenatori in Italia nel 2024

CAVALLI FORZA 4: Sono ben 10 i cavalli che in questo scorcio di stagione hanno vinto 4 corse e capeggiano questa particolare classifica e ben 5 sono imbattuti in questo 2024: Parliamo dei mezzosangue Brigadore e Fabiana Junior, impressionanti e con un bottino di €18.700 cadauno, poi tra i PSA Fiore Di Loto che ha vinto 4 corse su 4 come i “companeros” di merende. Tra i PSI ha vinto molto Le Reveur in Sicilia per Salvatore Scalora, 4 su 4 e oltre €21.000 in somme vinte e Red Bourbon per i Ferramosca’s. Sepius ne ha vinte 4 su 6 (66.7%), Have A Cigar 4 su 7 (57% e €14.439 in somme vinte), stesso identico dato di 4 su 7 anche per il cresciutissimo Nightliner (€18.000 in somme vinte), 3 anni. Folki e Mister Mela sono a quota 4, ma con percentuali inferiori frutto di maggiori impegni. 

Classifica cavalli scorcio 2024, 10 cavalli a quota 4
By Gabriele Candi

Related Posts