Cheltenham, day 4: Galopin Des Champs trionfa ancora nella Gold Cup, record Mullins

È il festival di Willie Mullins, ma del resto si era capito da qualche giorno. La giornata conclusiva è stata celebrata come meglio non sarebbe potuta andare grazie a Galopin Des Champs (Timos) che è tornato al “Coliseum” dove è tutto cominciato per vincere, ancora una volta, la Boodles Cheltenham Gold Cup Chase G1, giunta alla 100° edizione, onorando il ruolo di grande favorito e superando le 22 fences in un crescendo continuo dal punto di vista emozionale. Il cavallo di Mrs Audrey Turley, 8 anni, con Paul Townend in sella ha lasciato a debita distanza Gerri Colombe (Saddler Maker) e lontanissimo Corach Rambler (Jeremy). 

Per Galopin era la 12° vittoria in 18 corse disputate, 9 affermazione di queste sono arrivate al massimo livello e, oltre alle due Gold Cup, annette al suo palmares anche 2 Irish Gold Cup, un Savills Chase G1 ed un John Duran Memorial G1. 

In giornata da segnalare altre 2 vittorie per Mullins che ha siglato, peraltro, anche con Absurde (Fastnet Rock) che in estate aveva vinto l’Ebor Handicap in piano a York e poi aveva tentato la Melbourne Cup arrivando onorevolmente settimo. In apertura Majborough (Martinborough) ancora per Mullins che dunque conclude questo Festival con un record niente male di 8 vittorie e con la consapevolezza di aver fatto la storia per aver vinto la Gold Cup in molteplici occasioni, con 2 cavalli diversi. Un’altra categoria. 

A proposito di italiani da segnalare che nella prova di apertura il terzo arrivato nel JCB Triumph Hurdle G1 è stato Salver (Motivator), allevato dalla Genets ma in Francia.

By Gabriele Candi

Related Posts