Campidoglio, novità su Capannelle

È di pochi minuti fa una notizia che ha cominciato a circolare su tutti i media che si occupano le vicende della Capitale. Riguarda il bando di concessione per la gestione dell’ippodromo delle Capannelle.

Questo il comunicato diffuso: “Da oggi è online l’avviso pubblico per individuare operatori economici interessati a riqualificare e a gestire l’Ippodromo delle Capannelle, il più antico e importante impianto pubblico dedicato alle corse ippiche di Roma e di tutta Italia. Dopo aver salvato la stagione 2024 con una gestione ponte che ha garantito il calendario nazionale delle corse del trotto e del galoppo, scongiurando il licenziamento di centinaia di operatori, con questo bando guardiamo al futuro rivolgendoci ai potenziali investitori privati. Abbiamo lanciato un’indagine esplorativa di mercato al fine di acquisire da parte degli operatori economici interessati le istanze di Partenariato pubblico-privato volte alla riqualificazione e alla gestione dell’impianto Sportivo nel rispetto della procedura di cui all’art. 4 del Decreto Legislativo n. 38 del 2021. Siamo pronti a ricevere e a valutare con la massima attenzione ogni proposta che valorizzi come merita questo impianto unico al mondo. Un’area ben collegata, con lo svincolo del Grande Raccordo Anulare e la fermata ferroviaria, già destinata a verde e servizi pubblici di oltre 135 ettari dalle potenzialità straordinarie, che potrà diventare una cittadella dello sport e dell’intrattenimento con spazi all’aria aperta dedicati a più discipline”.

È quanto dichiara Alessandro Onorato, Assessore allo Sport, Turismo, Moda e Grandi Eventi di Roma Capitale.
“A disposizione dei proponenti- aggiunge Onorato-, abbiamo pubblicato i dettagli dell’inquadramento urbanistico dell’area, con la possibilità di riqualificare immobili con destinazioni d’uso diverse da quella sportiva che siano funzionali alla fruibilità dell’impianto con la sola esclusione di nuovi complessi di edilizia residenziale”.

La concessione avrà durata minima di 6 anni e parte da un valore minimo di 27 milioni e 137 mila euro di fatturato stimato, cifra determinata solo sulla base dell’importo della sovvenzione annua assegnata per il 2024 dal Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste. Valore che potrà crescere sensibilmente in proporzione alle progettualità sviluppate dai proponenti.


C’è tempo fino al 6 giugno per presentare proposte: gli uffici del Dipartimento Sport sono a disposizione per ogni chiarimento necessario e per accompagnare i proponenti in un sopralluogo all’impianto obbligatorio per presentare il progetto. L’Ippodromo delle Capannelle, inaugurato nel 1881, rappresenta un punto di riferimento per tutta l’ippica nazionale ed internazionale. Comprendente zone destinate alle scuderie con capacità di ospitare sino a 1.000 cavalli e ha una ricettività potenziale di 20.000 spettatori. È giunta l’ora – conclude l’assessore Onorato – di rilanciarlo e di sfruttarne a pieno le potenzialità, per proiettarlo nel futuro e renderlo economicamente sostenibile ed indipendente”.

By Redazione

Related Posts