Australia: Sabato il Golden Slipper, la corsa che crea stalloni. Storm Boy vs Switzerland

Sabato a Rosehill Gardens a Sydney una giornata da non perdere per tutti gli appassionati del vero galoppo internazionale. In programma ci sono 5 G1 tra cui George Ryder Stakes (1500m), Ranvet Stakes (2000m), The Galaxy (1100m), Rosehill Guineas (2000m) ma soprattutto vi presentiamo il Golden Slipper G1, 1200 metri da percorrere per cavalli di 2 anni, una delle corse più belle d’Australia che si disputa su un tracciato che più tipico non c’è e mette in palio una montagna di denaro (A$ 5 milioni) per una rassegna che crea le basi dell’industria del purosangue. Ve la raccontiamo come abbiamo fatto anche altre volte prima su Mondoturf e poi su quell’altro sito dove scrivevamo fino a qualche mese fa. 

Il meccanismo del Golden Slipper è perverso, una follia ragionata che ha creato un’industria allevatoria. Il meccanismo prevede tre giri di iscrizioni: Il primo (440 dollari) quando i cavalli non hanno ancora due anni entro i primi di Luglio, il secondo (605 dollari) in ottobre quando ci sono i primi debutti, ed il terzo a due mesi dalla corsa e costa $1.100, mentre l’ultimo step 30,000 dollari quando si dichiarano i partenti. Se non si è fatto in tempo e si vuole inserire all’ultimo momento un cavallo, il costo lievita fino a $150.000.

Da tutti gli iscritti che hanno fatto i vari passaggi, si raccolgono circa 2 milioni di dollari, che servono per finanziare più della metà del premio al primo (3 milioni di dollari). Un vincitore del Golden Slipper G1 è automaticamente stallone, e può benissimo funzionare ad un tasso di monta vicino almeno ai $30,000.

Il campo prevede il massimo di 16 unità ma si dichiarano, per sicurezza, 17 cavalli. Ciò è avvenuto nella giornata di ieri con il sorteggio degli steccati che ha rivelato altre novità. Ci sarà infatti il puledro più chiacchierato del mondo che si chiama Storm Boy (Justify) e ne abbiamo parlato su queste colonne qualche settimana fa in occasione dell’acquisizione dello stesso da parte del Coolmore per una cifra che, raccontano le stime, è di A$60 milioni che corrispondono a circa $40 milioni oppure a circa €36 milioni. Una cifra mostruosa che però ha dei significati ben precisi: Storm Boy, ad ora imbattuto in 4 corse disputate, è figlio dell’esaltante Justify (Scat Daddy), stallone che funziona privatamente ma si stima intorno ai $300.000, e che alla fine delle competizioni farà lo stallone al Coolmore e se la sua carriera sarà importante, quella cifra spesa per lui la guadagnerà in un anno solo di produzione. 

L’industria del purosangue in Australia è fertile proprio perché si è compresa l’importanza del purosangue. Storm Boy sarà il favorito anche in virtù di uno steccato basso pescato, e per lui il gruppo irlandese (o meglio, la multinazionale irlandese), ha scomodato Ryan Moore che è stato ingaggiato per montarlo. Ma non è tutto perché Coolmore ha dentro anche Switzerland (Snitzel), altrettanto imbattuto in 3 corse, e altro potenzialmente considerato fuoriclasse, figlio di uno stallone Snitzel (Redoute’s Choice) e acquistato da puledro per A$1.5M alle Inglis, ma già accaparrato sfilandolo alle grinfie di altri complessi forti. Avrà in sella James McDonald.

A questo proposito sono spuntate le parole di Tom Magnier in occasione del sorteggio: “Vorrei chiedere a scienziati che sono riusciti a determinare la fissione nucleare, quale è migliore tra i due puledri…”

Storm Boy è allenato da Gai Waterhouse & Adrian Bott, che hanno 7 partenti in questa corsa e che il Golden Slipper lo hanno vinto 7 volte. Switzerland è invece allenato da un altro mostro sacro delle corse in Australia ed è Chris Waller, che qui in Europa abbiamo conosciuto per Nature Strip che nel 2022 vinse al Royal Ascot le King’s Stand G1. 

Dunque mettete la sveglia, si corre alle 6.40pm australiane che corrispondono, circa, alle 8.40am in Italia, di sabato mattina.

Il campo partenti completo lo trovate cliccando su questo LINK.

By Gabriele Candi

Related Posts