Aste: Goffs February a -30%. Ecco il report e acquisti italiani

Dopo le aste organizzate da Tattersalls, è arrivato il turno di Goffs che ha mandato in scena il primo giorno delle February Sale presso i Kildare Paddock, con alcuni acquisti italiani. Prima di tutto i dati, che costituiscono un termometro fondamentale. Nella prima tornata offerti 188 cavalli, 112 venduti (60%), fatturato di €1.457.600 (-30%) con media a €13.014 (-18%) ed il mediano €9.000. 

Gli acquisti italiani, salvo errori ed omissioni, sono stati 7. Quando parliamo di italiani intendiamo quelli che verranno molto probabilmente ad infoltire il nostro parco cavalli, escludendo dunque Federico Barberini che agisce prevalentemente per il mercato estero. 

Marco Bozzi ha comprato uno yearling da Ten Sovereigns (No Nay Never) per €19.000. Per il resto tutti nella fascia bassa del mercato: Valfredo Valiani ha speso €3.000 per una Far Above (Farhh). Devis Grilli ha comprato un 3 anni da Starspangledbanner (Choisir) per €2.000. Ed ancora acquisti da €1.000 per Francesco Ibba (un Blue Point, stallone richiestissimo Darley), 2 da €1.000 per Pierguido Meniconi, un Inns Of Court per Giovanni Floris, sempre da €1.000. 

Il secondo giorno ci sarà a breve seguendo questo link: 

Il top price della sessione è stato un foal da Havana Grey (Havana Gold) da €85.000. Non sorprende che lo stallone in questione, che quest’anno ha prodotto 15 Stakes Performer su 184 figli che hanno corso, tanto da veder lievitare il suo tasso di monta fino a £55.000 nel 2024, sia sempre molto ricercato. A comprare il cavallo in questione lo Yeomanstown Stud. Probabilmente verrà riproposto da yearling.

By Gabriele Candi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts