Approfondimenti: Luglio, il mese di Sir Mark Prescott

Siamo entrati nel mese più caldo dell’anno e i consigli per difendersi dall’afa di luglio sono sempre gli stessi: Non uscire nelle ore più calde, bere molta acqua e seguire Sir Mark Prescott.

Chi scrive ha una venerazione totale per il genio di Heath House tanto che, per questo specifico mese dell’anno, mette a disposizione un piccolo plus di budget per seguirlo in ogni corsa. A dire il vero non in ogni corsa perché il metodo migliore per andare dietro al master di Newmarket sono gli handicap, magari partendo da un basso Official Rating per poi gradualmente aumentare di distanza e rating anche sfruttando, il più delle volte, il peso bloccato.

Per fare un esempio nel 2020 Revolver (adesso in training in Italia) partendo da un OR di 57, arrivò ad una valutazione di 98 vincendo ben 6 handicap di fila in poco più di 60 giorni e in 5 ippodromi diversi. Un capolavoro di training. La bravura di un trainer sta nell’individuare già da subito le potenzialità di un cavallo e collocarlo nel miglior modo possibile e su questo Sir Mark è maestro. Ma attenzione, nonostante viaggi su un 25% di vittorie all-time in corse ad handicap, non è solo un allenatore da periziate come dimostrano le varie pattern vinte in carriera. Per finire, come si può vedere nella tabella sottostante, seguendo l’allenatore in questo mese generalmente si finisce in profitto…praticamente il sogno di un qualsiasi puntatore.

Prescott ha sempre limitato i suoi effettivi a non più di 50 unità, un trainer paziente e “placer” oltre che narratore e storico del nostro splendido sport. Statisticamente è da seguire nel caldo mese di luglio come riportato dalla tabella sottostante che sottolinea la gradualità del rendimento. Naturalmente ogni stagione non sarà la stessa ma i trend sono molto importanti e una delle basi per effettuare la propria scommessa. Come la carta del cavallo è altrettanto importante la carta dell’allenatore.

By Perizio

Related Posts