America: Arrivano le Preakness Stakes. Frankie Dettori ci riprova, anche Mystik Dan

La macchina organizzativa americana sbarca a Pimlico, nello stato del Maryland (tra Filadelfia e Washington per intendersi)per il secondo atto della Triple Crown americana, le Preakness Stakes G1 sui 1900 metri che di disputeranno sabato notte intorno alle 1.00 in Italia. Le Preakness sono in realtà più antiche del Kentucky Derby di due anni, essendosi disputato per la prima volta nel 1873, ed è costantemente una delle gare più frequentate del Nord America, solitamente seconda solo allo stesso Kentucky Derby.

La gara prende il nome da un puledro di nome Preakness che vinse le Dinner Party Stakes il giorno dell’inaugurazione di Pimlico nel 1870. Mentre il Kentucky Derby ha il soprannome di “The Run For the Roses”, le Preakness hanno il soprannome forse leggermente meno elegante di “Run For the Black-Eyed Susans”, riflettendo il fatto che una coperta del fiore di stato del Maryland è stesa sulle spalle del cavallo vincitore. Tuttavia, questi fiori non sono dei veri Susan dagli occhi neri, ma fiori gialli più facili da trovare con un pizzico di lacca nera per farli sembrare veri. Non dirlo a nessuno!

Nelle ultime ore prima della corsa subito una sorpresa. Il caldo favorito Muth (Good Magic), allenato da Bob Baffert per i colori della Zedan Racing, ritirato per febbre. Il cavallo aveva dovuto saltare il Kentucky Derby per via delle vicende che riguardano il suo allenatore, interdetto dagli ippodromi del Kentucky e di New York per questioni legati al doping e a medicine proibite trovate nelle analisi dei suoi cavalli. Si aprono dunque scenari che diventano interessanti perchè il nuovo favorito sarà Mystik Dan (Goldencents), il vincitore del Kentucky Derby G1, che si avvierà dalla gabbia 5 ma di un corpo partenti fatto da 9 cavalli.

Il cavallo di Ken McPeeck cercherà l’impresa di acciuffare la seconda lega della Triple Crown, prima di preservare tutte le proprie energie eventualmente per rincorrere la storia. Il 4 Maggio Mystic vinse di un muso con un perfetto percorso all’interno disegnato da Brian Hernandez Jr. La sua presenza a Pimlico era in dubbio, ma il trainer McPeek ha deciso poi di tentare l’impresa della Triple Crown riuscita in 140 anni a 13 cavalli, l’ultimo Justify nel 2018, il più famoso nel 1973 Secretariat, che detiene ancora il record della corsa in 1m 53s, riconosciuto “postumo”, rivedendo il filmato della corsa e misurandolo di nuovo nel 2012 con le tecnologie più avanzate. Nel 1973, con un malfunzionamento dell’apparecchiatura, era stato dato il tempo manuale di 1m 55s.

Il secondo favorito al momento è Catching Freedom (Constitution), alfiere di Brad Cox, quarto nel Kentucky Derby e desideroso di rivincita. Molto atteso.

Aste OBS sul sito il catalogo completo

FRANKIE CI RIPROVA: Non sarà facile lo stesso, sulla sua strada troverà cavalli che hanno preparato da lontano queste Preakness. Tra questi c’è Frankie Dettori che sarà il partner di Imagination (Into Mischief), diventata la prima scelta per Bob Baffert. Il 3 anni della SF Racing LLC, Starlight Racing Et Al, che resta sul secondo posto nel Santa Anita Derby (negli Stati Uniti ogni stato ha il suo).

IL CAMPO PARTENTI COMPLETO CLICCANDO QUI.

By Gabriele Candi

Related Posts