Aintree: Comincia la tre giorni del Grand National 2024. Orari, cambiamenti, favoriti

Liverpool è pronta. Aintree, è pronta. Sabato 13 Aprile va in scena la 176^ edizione del Randox Grand National Handicap Chase. Ma Aintree apre i battenti nella giornata di giovedì per la prima della 3 giorni che costituisce il Festival del Grand National. Da Toronto a Tokyo questa è una delle corse che il mondo si ferma a guardare. Dalla lunghezza del percorso alla capienza della folla: questo è un evento dalle grandi proporzioni nell’attesa e nello sviluppo e almeno una volta nella vita è necessario partecipare. Rispetto al Royal Ascot, Cheltenham ha una estrazione più popolare e meno snob. Ma niente si fa a metà. Non si tratta solo di una corsa qualsiasi ma “della” corsa. La più grande corsa a ostacoli. Perché oltre a tre giorni di corse di livello mondiale, sono tre giorni in cui persone provenienti da ogni angolo si riuniscono per scrivere la storia. E da giovedì 11 Aprile a sabato 13 aprile 2024, ne faranno parte tutti gli appassionati. 

PER DIVERTIRTI E SEGUIRE IL GRAND NATIONAL ABBIAMO FATTO UN CONFRONTO TRA ALCUNI DEI MIGLIORI BOOKMAKERS IN BASE AI PARAMETRI PERSONALI, SEGUI IL LINK.

Dal 1839 il Grand National ha catturato il cuore delle persone di tutto il mondo. È un’istituzione nazionale con un pubblico globale. Più di 500 milioni di persone in più di 140 paesi si fermano e osservano i migliori fantini che si danno battaglia sul famoso manto erboso di Aintree. Questa corsa è nata per l’amore della gente. Per il 2024, il numero totale di cavalli nel Grand National è stato ridotto da 40 a 34, al fine di migliorare la sicurezza della corsa. Il numero più alto di corridori fu di 66, nel 1929. Alla corsa parteciparono anche solo 10 cavalli, nel lontano 1883. L’orario di partenza è fissato per le 16.00 ora inglese, anticipato dalle 17:15 prevista, dopo la controversa edizione del 2023 (attivisti in pista) e per aumentare le probabilità di terreno buono. Il Jockey Club ha affermato che il nuovo orario di inizio fa parte di processo di “attenzione costante al benessere equino”. Altri cambiamenti sono quelli che riguardano il valore minimo di rating (da 125 a 130), l’abbassamento di alcuni salti, oppure la partenza lanciata non più prevista per far arrivare nella velocità giusta i cavalli al primo salto. Piccoli accorgimenti.

Si disputa sulla distanza delle 4 miglia, 2 furlongs e 74yards, esattamente “settemiladuecento metri” dal traguardo della pista del Merseyside, e trenta difficilissimi ostacoli da superare. Al via saltatori esperti con almeno 7 anni di età, di una corsa che consegna alla gloria imperitura e attira fiumi di scommesse in tutto il mondo. 

PER DIVERTIRTI E SEGUIRE IL GRAND NATIONAL ABBIAMO FATTO UN CONFRONTO TRA ALCUNI DEI MIGLIORI BOOKMAKERS IN BASE AI PARAMETRI PERSONALI, SEGUI IL LINK.

Tante le storie raccontate da questa prova per chaser con ai vertici del betting e grandi sorprese. È una corsa ad handicap, dunque in base ad un valore stabilito da parte di periziatori specializzati, i cavalli che corrono vengono messi nelle condizioni per essere tutti racchiusi in un valore equilibrato. Gli ostacoli hanno un nome: The Chair, Valentine’s Brook, Foinavon, Becher’s Brook e Canal Turn sono solo alcune delle famose siepi che i partecipanti dovranno superare per entrare nella leggenda, e sono in 30 di queste che dovranno essere superate.

Uno spettacolo nello spettacolo: sarà ammirato da oltre 140 milioni di spettatori tra chi sarà a bordo pista e chi lo seguirà in diretta televisiva.

A vincere lo scorso anno fu Corach Gambler (Jeremy), 10 anni, che quest’anno abbiamo rivisto pimpante a Cheltenham arrivare alle spalle di Galopin Des Champs un mesetto fa. Il cavallo di Lucinda Russell avrà ancora in sella Derek Fox ed è proposto a 5/1. Corach fu acquistato per 17mila sterline nel novembre 2020 da Lucinda Russell, l’erede di Jeremy ha di fatto 8 proprietari sparsi in tutto il mondo poiché Lucinda mise in vendita anche sei quote online.

Le alternative sono due cavalli di Willie Mullins (ne ha 8 al via), il dominatore di Cheltenham: I Am Maximus (Authorized), 8 anni, con in sella Paul Townend, ha saltato il Festival un mese fa ma resta su una volante prestazione a Fairyhouse in G3 con 14 lunghezze di margine. Ha perso clamorosamente a Leopardstown in 2 occasioni da Galopin Des Champs, ma è pronto a puntino. Sempre per Mullins e JP McManus c’è Meetingofthewaters (Court Cave), 7 anni, lui si che ha rodato la condizione a Cheltenham.

PER DIVERTIRTI E SEGUIRE IL GRAND NATIONAL ABBIAMO FATTO UN CONFRONTO TRA ALCUNI DEI MIGLIORI BOOKMAKERS IN BASE AI PARAMETRI PERSONALI, SEGUI IL LINK.

C’è anche il vincitore di due edizioni fa quale Noble Yeats (Yeats) che però pare abbia smarrito un pò di lucidità, ma è sempre un cavallo da tenere d’occhio. Menzione a parte per Rachael Blackmore, 34 anni, molto seguita e premiata di recente dalla Regina consorte Camilla. Sarà a bordo di Minella Indo (Beat Hollow), 11 anni, vincitore della Cheltenham Gold Cup nel 2021 con Blackmore al timone. E ora cercherà di diventare il primo cavallo a vincere sia la Cheltenham Gold Cup che il Grand National, dai tempi di L’Escargot nel 1975.

Number, horse, breeding, age, weight, trainer, jockey

1 Noble Yeats (Ire) 9 11-12 Emmet Mullins IRE Harry Cobden

2 Nassalam (Fra) 7 11-8 Gary Moore Caoilin Quinn

3 Coko Beach (Fra) 9 11-8 Gordon Elliott IRE Jordan Gainford

4 Capodanno (Fra) 8 11-8 Willie Mullins IRE Keith Donoghue

5 I Am Maximus (Fra) 8 11-6 Willie Mullins IRE Paul Townend

6 Minella Indo (Ire) 11 11-6 Henry de Bromhead IRE Rachael Blackmore

7 Corach Rambler (Ire) 10 11-6 Lucinda Russell Derek Fox

8 Janidil (Fra) 10 11-6 Willie Mullins IRE Jody McGarvey

9 Stattler (Ire) 9 11-5 Willie Mullins IRE Patrick Mullins

10 Mahler Mission (Ire) 8 11-5 John McConnell IRE Ben Harvey

11 Delta Work (Fra) 11 11-4 Gordon Elliott IRE Jack Kennedy

12 Foxy Jacks (Ire) 10 11-4 Mouse Morris IRE Gavin Brouder

13 Galvin (Ire) 10 11-2 Gordon Elliott IRE Sam Ewing

14 Farouk D’Alene (Fra) 9 11-1 Gordon Elliott IRE Donagh Meyler

15 Eldorado Allen (Fra) 10 11-0 Joe Tizzard Brendan Powell

16 Ain’t That A Shame (Ire) 10 10-13 Henry de Bromhead IRE David Maxwell

17 Vanillier (Fra) 9 10-12 Gavin Cromwell IRE Sean Flanagan

18 Mr Incredible (Ire) 8 10-11 Willie Mullins IRE Brian Hayes

19 Run Wild Fred (Ire) 10 10-10 Gordon Elliott IRE Tom Hamilton

20 Latenightpass 11 10-10 Tom Ellis Gina Andrews

21 Minella Crooner (Ire) 8 10-10 Gordon Elliott IRE Kevin Sexton

22 Adamantly Chosen (Ire) 7 10-9 Willie Mullins IRE Sean O’Keeffe

23 Mac Tottie 11 10-9 Peter Bowen James Bowen

24 Chemical Energy (Ire) 8 10-9 Gordon Elliott IRE Danny Gilligan

25 Limerick Lace (Ire) 7 10-8 Gavin Cromwell IRE Mark Walsh

26 Meetingofthewaters (Ire) 7 10-8 Willie Mullins IRE Danny Mullins

27 The Goffer (Ire) 7 10-8 Gordon Elliott IRE Sean Bowen

28 Roi Mage (Fra) 12 10-8 Patrick Griffin IRE James Reveley

29 Glengouly (Fra) 8 10-7 Willie Mullins IRE Michael O’Sullivan

30 Galia des Liteaux (Fra) 8 10-7 Dan Skelton Harry Skelton

31 Panda Boy (Ire) 8 10-7 Martin Brassil IRE JJ Slevin

32 Eklat de Rire (Fra) 10 10-7 Henry de Bromhead IRE Darragh O’Keeffe

33 Chambard (Fra) 12 10-7 Venetia Williams Lucy Turner

34 Kitty’s Light 8 10-7 Christian Williams Jack Tudor

PER DIVERTIRTI E SEGUIRE IL GRAND NATIONAL ABBIAMO FATTO UN CONFRONTO TRA ALCUNI DEI MIGLIORI BOOKMAKERS IN BASE AI PARAMETRI PERSONALI, SEGUI IL LINK.

IL CAMPO PARTENTI COMPLETO CLICCANDO SU QUESTO LINK.

LE SCHEDE RUNNERS BY RUNNERS CLICCANDO SU QUESTO LINK.

By Gabriele Candi

Related Posts