Addio a Stefano Cherchi. Il jockey italiano non ce l’ha fatta

Stefano non ce l’ha fatta. La notizia, tragica, è arrivata veloce in Italia qualche minuto dopo le 9 ore italiane, e a riportarlo è stato il canale NSW Jockeys, in Australia.

Il jockey italiano, rimasto vittima di una caduta terrificante il 20 marzo ultimo scorso, ci ha lasciato. Il messaggio riporta queste parole: Con profondo dolore la famiglia Cherchi annuncia che oggi è venuto a mancare serenamente il loro amato figlio Stefano. La famiglia è molto grata per l’amore, le preghiere e i messaggi inviati dalla comunità delle corse in tutto il mondo. Il cuore di Stefano è cessato di battere alle 12.30 locali.

Le condizioni di Stefano Cherchi sono state da subito considerate disperate, in seguito a quella caduta a Canberra dove è andato giù di colpo e poi travolto da altri cavalli e fantini che sopraggiungevano. Dopo essere stato trattato per un’ora sul campo, è stato trasportato in ospedale dove è stato immediatamente indotto in coma. Le stimolazioni a cui era stato sottoposto però non davano risultati sperati e pochi giorni dopo, è arrivata la notizia ferale.

Stefano, 23 anni, originario di Mores, dopo essere passato per l’Inghilterra dove si è fatto apprezzare non solo per le sue doti tecniche (oltre 100 vittorie) ma soprattutto quelle morali, da qualche mese e stava portando avanti con entusiasmo questa nuova esperienza, che lo aveva visto protagonista di vittorie e piazzamenti nell’ultimo mese.

Non abbiamo la forza per aggiungere altro. Troppo presto, troppo male.

By Redazione

Related Posts